Terre di Maté

Indirizzo: via Poggio n 17, 15060 Pasturana (AL)
Telefono: 340 0543915
Fax:
E-mail: stefania@terredimate.it
Sito internet: www.terredimate.it

Proprietario: Stefania Carrea
Possibilità di visitare l’azienda (si o no; se sì indicare in quali giorni): sì su appuntamento
Eventuali strutture ricettive (tipologia e n° posti):
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica):

Superficie coltivata totale (ettari): 4,5
Superficie coltivata a vigneto: 4,5
Altre colture (quali):
Eventuali prodotti acquistabili in azienda:
Proprietà dei terreni (se una parte in affitto, specificarne l’estensione): 4,5

Enologo o responsabile di cantina (se consulente, specificarlo): Stefania Carrea
Agronomo o responsabile conduzione agricola (se consulente, specificarlo): Stefania Carrea
Lavoratori fissi (indicare il numero): no
Lavoratori stagionali (indicare il numero): no
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori fissi:
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali:
Ricorso a lavoro interinale (si o no, frequenza):

Vini prodotti (Denominazione e cru o nome di fantasia):
Regaldina, Gavi Docg 2015
Il Maté, vino bianco senza solfiti aggiunti

Numero totale di bottiglie prodotte (mediamente): 7.000
Vendita diretta (specificare se in azienda, mercati, fiere, e la percentuale): si
Vendita nella media e/o grande distribuzione (specificare la percentuale e in quali catene, per esempio Coop, Eataly, ecc.): no
Totale vendite ultimo anno (solo vino, fatturato e vendita diretta):

Una breve storia dell’azienda: L’azienda nasce nel 2013 per volontà di Stefania, che avendo ereditato il vigneto, decide di continuare l’attività del padre introducendo il processo di vinificazione e da avvio alla prima bottiglia di Regaldina, Gavi DOCG e di Maté, vino bianco senza solfiti aggiunti. Il nome dell’azienda è stato scelto in onore del papà di Stefania che si chiamava Matteo, da tutti chiamato Maté nome dialettale.

Cenni storici e geografici sul territorio (informazioni sintetiche): le terre sono situate nel comune di Tassarolo, provincia di Alessandria nel basso Piemonte ai confini con la Liguria. Storicamente quest’area geografica aveva il nome di Oltregiogo.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali):

I miei principi e idealità di produttore: in vigna ogni lavoro viene svolto nel rispetto della natura. La maggior parte di questi vengono svolti manualmente. Vengono utilizzati solo prodotti ammessi dalla coltivazione biologica. In cantina l’obiettivo è quello di favorire il naturale processo di fermentazione e dare la possibilità all’uva di esprimere se stessa e il territorio dal quale proviene. Ogni annata sarà quindi irripetibile. Il risultato del prodotto finale sarà qualcosa in grado di emozionare, generare piacere e benessere in chi lo beve.

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: sono contraria

Comments are closed.