29, 30 novembre, 1 dicembre 2019

LA TERRA TREMA

Fiera feroce di vini, cibi, cultura materiale
XIII edizione


Abbiamo il piacere di comunicare che la XIII edizione de LA TERRA TREMA si terrà a Milano dal 29 novembre al 1 dicembre 2019 al Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito.

Non abbiamo mai dato questa manifestazione per scontata, non lo facciamo adesso che l’ordito tessuto intorno a vino e cibo si è fatto ancor più intricato e controverso.

Il cibo è grimaldello per politiche alimentari che per nulla riguardano la sua produzione ma solo la sua forma vetrina, la sua messa in mostra in città per lo più esclusive, capitalizzate, privatizzate, per pochi, sempre gli stessi.
Il cibo sta cambiando profondamente le città a partire dal loro stomaco.
Sia chiamata gentrificazione, turistificazione, gastrocrazia, riqualificazione, foodification ciò che sta avvenendo è mutazione sociale profondissima in nome di un consumo, appiattito, sempre uguale a sé stesso, colpevole di trasformare la nazione Italia in un’enorme città, in un enorme tavolino di bistrot, da Catania a Milano, da Napoli a Lucca; colpevole di deprivare le metropoli di un tessuto sociale umano che non stia dentro la cerchia.
Esclusive, capitalizzate, privatizzate, per pochi, sempre gli stessi.

La Terra Trema avviene per dare supporto, spazio e visibilità ad altro. 
Ai mille volti dell’agricoltura di resistenza presenti in Italia e non solo, alle narrazioni sul vino e al cibo altrimenti inascoltabili.
La Terra Trema avviene per smontare le intermediazioni nella relazione tra chi produce e chi consuma, per ritrovare il senso delle cose parlando anche di mercato. 
Lo fa in autogestione, nell’autofinanziamento. 

Le esperienze radicali del presente che continuiamo a supportare sono quelle di piccoli agricoltori e contadini resistenti che portano avanti il loro lavoro in modo indipendente, in territori peculiari, trasformando i rapporti e i modi di produzione, le relazioni culturali e sociali ai margini, più o meno lontani, delle metropoli bestia e con incursioni continue in queste stesse.
Le esperienze radicali del presente che continuiamo a supportare sono quelle che animano luoghi anche molto diversi tra loro, che combattono la desertificazione delle esperienze, vivificano ciò che abitano, costruiscono un rapporto organico tra uomo e natura.
Viviamo un presente ampiamente devastato e avanti agli occhi si aprono scenari ancor più apocalittici.
Occorre rimanere vivaci, volenterosi di conflitto, pronti a organizzarsi nella catastrofe.
Pronti al peggio, si diceva una volta. Sempre pronti al peggio.
Sarà una Fiera Feroce di esperienze di reti e di relazioni, di riflessioni collettive fortissime.
Sarà una festa nonostante tutto, true love will find you in the end.

True love will find you in the end
This is a promise with a catch
Only if you’re looking can it find you
‘Cause true love is searching too.
(Daniel Johnston)

Nel nostro dirci ancora materia fecciosa e insolvibile, racaille, di questo sistema lasciamo queste riflessioni per una nuova occasione di confronto nell’imminente edizione de La Terra Trema. 
Con l’augurio di ritrovarci ancora insieme.
Vi aspettiamo alla XIII edizione de La Terra Trema.
29, 30 Novembre, 1 dicembre 2019
al Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito
via Watteau 7, Milano.

La Terra Trema
Folletto 25603 (Abbiategrasso, MI)
Leoncavallo S. P. A. (Milano)

È difficile resistere al mercato, amore mio.
(cit.)

Last modified: 5 Dic 2019

Comments are closed.