Bini Denny – Podere Cipolla

Indirizzo: v. Ruozzi 1/3, 42123 Coviolo (RE)
Telefono: 320/0229600
Fax:
E-mail: denny.bini@libero.it
Sito internet:

Proprietario: Denny Bini
Possibilità di visitare l’azienda (si o no; se sì indicare in quali giorni): si, solo su prenotazione
Eventuali strutture ricettive (tipologia e n° posti): no
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica): Io, più tanti amici

Superficie coltivata totale (ettari): 2
Superficie coltivata a vigneto: 2
Altre colture (quali): piccolo frutteto
Eventuali prodotti acquistabili in azienda: vini e confetture
Proprietà dei terreni (se una parte in affitto, specificarne l’estensione): 2 Ha in affitto

Enologo o responsabile di cantina (se consulente, specificarlo): Denny Bini
Agronomo o responsabile conduzione agricola (se consulente, specificarlo): Denny Bini
Lavoratori fissi (indicare il numero): 0
Lavoratori stagionali (indicare il numero): 0
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori fissi:
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali:
Ricorso a lavoro interinale (si o no, frequenza):no

Vini prodotti (Denominazione e cru o nome di fantasia):
Libeccio 225 Lambrusco Grasparossa Frizzante Rosso Secco
Grecale 45 Vino Frizzante Rosso
Maestrale 315 Vino Rosso
Levante 90 Malvasia dell’Emilia Frizzante Bianco Secco
Ponente 270 Lambrusco dell’Emilia Frizzante Rosso Secco
Tramontana 360 Vino Passito
Rosa dei Venti Lambrusco dell’Emilia Frizzante Rosato Secco

Numero totale di bottiglie prodotte (mediamente):8000
Vendita diretta (specificare se in azienda, mercati, fiere, e la percentuale): si
Vendita nella media e/o grande distribuzione (specificare si o no e se si in quali catene, per esempio Coop, Eataly, ecc.): no
Totale vendite ultimo anno (solo vino, fatturato e vendita diretta): 6000

Una breve storia dell’azienda:
L’ Az. Agr. Bini Denny – PODERE CIPOLLA – nasce nel 2003, su di un terreno di 0.5 Ha a Coviolo (Re).
I vitigni presenti sono malbo gentile (altrimenti detto amabile di Genova) e lambrusco grasparossa, coltivati a cordone speronato con potatura corta, per un massimo di 16 gemme/ceppo.
I vini sono prodotti da monovitigno e per i frizzanti si è scelta la rifermentazione in bottiglia, che è il metodo più classico di produrre i lambruschi, ormai scomparso a scapito dell’autoclave (metodo charmat).
Come scelta aziendale si è deciso di non chiarificare e non filtrare i vini, usando solo lieviti indigeni e pochissima solforosa (solo in pigiatura), questo per preservare al massimo le caratteristiche dell’uva e del vitigno. I vini ottenuti in questo modo si presentano molto più strutturati con un tannino potente che ci aiuta, assieme al leggero sedimento (dato dai lieviti a fine rifermentazione), ad avere un antiossidante naturale ed una base per fare evolvere il vino anche per diversi anni.
Nel 2011 l’azienda si è di poco ampliata inserendo tra le varietà coltivate anche il lambrusco salamino ed il lambrusco di Sorbara, arrivando ad una superficie complessiva di circa un ettaro
.

Cenni storici e geografici sul territorio (informazioni sintetiche):
Podere Cipolla si trova a Sud dell’antica Via Emilia e alle porte della città di Reggio Emilia, quindi nel cuore di una delle zone enogastronomiche più famose al mondo. Tutto intorno al Podere dalla “bassa” emiliana alle valli dell’Enza e del Secchia e’ un susseguirsi di Aziende agricole, caseifici, latterie, salumifici, ristoranti ed agriturismi che hanno rese celebre questo territorio in tutto il mondo. E’ un piccolo-grande mondo segnato dal passaggio del “Grande Fiume” di Tonino Guareschi, particolarmente “frizzante” con i suoi lambruschi, il Parmigiano Reggiano, i salumi, l’Aceto balsamico ma anche ricco di attrattive naturalistiche e culturali. Un luogo dove rimane facile farsi ‘prendere per la gola.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali):

I miei principi e idealità di produttore:
Produrre uve di ottima qualità che siano legate al territorio sia per tipicità che nel rispetto di esso, uno volta fatto questo il vino verrà da sé.

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: contrario

Comments are closed.