1006

Written by:

I ripartiti

EditorialiL'Almanaccoslider

Editoriale.

Siamo stati lunghi, per riprendere con grado le fila, prima dentro noi stessi e poi fuori, nel confronto col mondo. Siamo andati piano nel riprendere in mano L’Almanacco per poter tornare, nella sua costruzione, di nuovo all’incontro reale, che fa scaturire la favilla, che scocca all’orecchio, allo sguardo e al tocco. Lasciando il più possibile fuori il filtro codificato degli schermi.
Riprendiamo con consapevolezza forse maggiore sulla situazione che tutte e tutti attraversiamo. Almeno così pensiamo. Riprendiamo con addosso le sensazioni lasciate dall’aver fatto esperienza di alcune edizioni di Eufemia, mercato agricolo de La Terra Trema, mercato piccolo, piccolissimo.

La Terra Trema non avrà luogo quest’anno. Lo abbiamo detto e spiegato. Impossibile pensare di farla diventare da fiera feroce a docile gregge. Impossibile pensare di accogliere tutti in modo salubre. Difficile pensare ci sia da festeggiare questo stato delle cose.
La proclamata ripartenza non ci attrae. Non siamo tra i ripartiti. Tra i ritrovati, piuttosto.
Nel non aver luogo abbiamo trovato una posizione di sospensione effimera pensiamo lucida (pensiamo), una sottrazione che vorremmo sia intesa come politica. Certezza abbiamo che LTT sarebbe stata insalubre, sbagliata, folle, irrispettosa e mortale, per il pensiero e per le azioni che nel quotidiano generiamo.
Abbiamo messo in discussione nella sostanza e nell’efficacia lo strumento green pass ma reputiamo necessaria una tutela della salute di tutte e tutti. Un canone che, nel nostro piccolo pensiero, può attuarsi solo nella piccola misura, nel ridimensionamento, sia pure delle economie.
Per dare spazio al desiderio, nostro e non solo nostro, di trovarsi, per dare valore all’incontro, abbiamo deciso per Eufemia. Una possibilità di confronto e scambio, di ascolto e condivisione, in autogestione, in sicurezza, con riguardo.

Dunque questo numero lo dedichiamo ai ritrovati, nuovi e vecchi. All’entusiasmo e alla ricerca di Giulia, incontrati una sera per caso al Folletto25603. Ai vini e alle terre di Pietro Selva, presenza consolidata a La Terra Trema. Alla poesia, raccontata da Guido Celli ancora al Folletto25603. Lo dedichiamo a Claudia Panichi, a chi l’ha amata enormemente, a chi la sogna ancora, nella raccolta delle olive.


Da L’Almanacco de La Terra Trema. Vini, cibi, cultura materiale n. 22
16 pagine | 24x34cm | Carta Nautilus Classic gr 100 | 2 colori


Leggi e sostieni L’Almanacco de La Terra Trema.
Le modalità di adesione sono elencate QUI.

Last modified: 25 Feb 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.