La seconda rivoluzione nell’orto (questa volta ve lo facciamo sinergico)

1186

Written by:

4 palazzoni, 110 appartamenti, 150 box. Altre tonnellate di cemento torneranno ad abbattersi su Abbiategrasso. Nel PGT, approvato dalla giunta Albetti, è prevista la distruzione di uno dei patrimoni più importanti e significativi della città. Racchiuso tra Viale Papa Paolo VI, la SILTAL, i binari della ferrovia, è uno spazio vitale, fondamentale per la conservazione della biodiversità del territorio e del pianeta. Politici, speculatori immobiliari, maneggioni del cemento neanche immaginano la storia e la vitalità che quella porzione di territorio contiene. Dovranno accorgersene per forza!

Ovvero. Un mese e poco più per ripensare al territorio attraverso pratiche di agricoltura anche estreme. Una giornata, en plein air, per scambiare semi e consigli; laboratori liberi di autocostruzione; tre incontri serali per un corso di avvicinamento ai modi dell’agricoltura sinergica; e soprattutto un appuntamento con messa in pratica negli orti, che furono per oltre trent’anni di Pasquino e di una piccola e fervente comunità locale, e che oggi rischiano di venire sotterrati dall’ennesima valanga di cemento calata dall’alto da un ottuso PGT.

Perché non è più soltanto il nostro orticello, è anche il vostro.

Folletto25603 | La Terra Trema
www.laterratrema.org

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Mantenendo l’attenzione sulle pratiche di orticoltura domestica biologica, in continuità con “Lo facciamo BIO?” dell’anno passato, il corso vuole dare spazio ad un approccio particolarmente “estremo” che può essere utilizzato nella coltivazione di un orto.

Il metodo dell’Agricoltura sinergica, promosso dall’agricoltrice spagnola Emilia Hazelip, consiste nell’adattamento ai nostri climi dei principi di coltivazione sperimentati negli anni ’30 da Masanobu Fukuoka.

Il carattere rivoluzionario del metodo promosso da Fukuoka consiste nell’aver eliminato l’aratura sostituendola con una pacciamatura vivente permanente durante la crescita delle colture. Fukuoka ha dimostrato che l’agricoltura, la programmazione delle colture, può essere praticata rispettando la dinamica degli organismi viventi che si trovano naturalmente nel suolo.

L’AGRICOLTURA SINERGICA

Questo tipo di agricoltura vede il suolo e le piante come un unico organismo e mira a ristabilirne l’equilibrio permettendo le condizioni ideali che favoriscono lo sviluppo della vita. Evitando l’aratura, la compressione e l’uso di fertilizzanti chimici non si dovrà compensare il danno che ne consegue.

I prodotti ottenuti con questa pratica hanno una diversa qualità, un diverso sapore, una diversa energia e una maggiore resistenza agli agenti che portano malattie. Attraverso questo modo di coltivare viene restituito alla terra, in termini energetici, più di quanto si prende, promuovendo, attraverso i meccanismi di autofertilità del suolo e dell’agricoltura, un’attività umana sostenibile.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

Partendo dalla giornata di scambio semi come momento di incontro e di confronto sulle diverse colture che possono essere presenti in un orto, si propone una serie di incontri teorici sulle basi dell’Agricoltura Sinergica seguiti da una giornata “in campo” di sperimentazione pratica.

I corsi saranno tenuti da Alessio Mancin, docente della Libera Scuola di Agricoltura Sinergica”.
www.agricolturasinergica.it

Domenica 11 marzo, ore 14.30 – Giornata di scambio semi presso il Folletto25603

– Baratto sementi;
– Costruzione spaventapasseri;
– Costruzione semenzaio.

Martedì 13 marzo, ore 20.30 – Lezione teorica presso la Cascina Forestina

– Presentazione dell’Agricoltura Sinergica;
– Video “Il giardino di Emilia” (1/2 ora circa);
– Video sul Giardino di Cascina  Rosa (8min circa);
– Basi dell’Agricoltura Sinergica.

Mercoledì 21 marzo, ore 20.30 – Lezione teorica presso la Cascina Forestina

– Formazione dei “bancali” (aiuole);
– Costruzione dell’impianto di irrigazione;
– Pacciamatura.

Mercoledì 28 marzo, ore 20.30 – Lezione teorica presso la Cascina Forestina

– Modalità di coltivazione.

Domenica 1 Aprile, ore 10.00 – Lezione pratica in campo presso il Folletto25603

– Impostazione e avvio dell’orto sinergico.

INFORMAZIONI E MODALITA’ DI ISCRIZIONE AL CORSO

Il corso è aperto a massimo 30 partecipanti, le prenotazioni dovranno pervenire all’indirizzo mail: info@laterratrema.org

La quota di iscrizione è di 25 € per le lezioni teoriche, e potrà essere saldata al primo incontro.
Gli appuntamenti al Folletto25603 sono ad ingresso libero.

Il Folletto25603 è in via Lattuada, vicino al Parco della Folletta ad Abbiategrasso (MI).
La Forestina è in località Cascina Forestina, nel Bosco di Riazzolo a Cisliano (MI).

Last modified: 20 Ott 2019

6 Responses to " La seconda rivoluzione nell’orto (questa volta ve lo facciamo sinergico) "

  1. […] della giornata di Domenica 11 Marzo al Folletto 25603, all’interno de La seconda tivoluzione nell’orto. categorie: Foto scritto da zzz […]

  2. […] La seconda rivoluzione nell’orto / fotografie La rivoluzione nell’orto / fotografie categorie: Video scritto da zzz il 15 marzo 2012 commenta […]

  3. […] tra l’area dismessa della Siltal, l’ex Convento dell’Annunziata, l’Area umida e gli Orti vicino al Folletto 25603 lungo la ferrovia. Un’area da considerarsi emblematica se pensiamo come […]

  4. […] Scambio di Semi Presentazione del corso Cos’è l’Agricoltura Sinergica Programma degli incontri … […]

  5. […] l’ex Convento dell’Annunziata, l’Area umida e gli Orti vicino […]

  6. […] l’ex Convento dell’Annunziata, l’Area umida e gli Orti vicino al Siltal, l’ex Convento dell’Annunziata, l’Area umida e gli […]

Rispondi a Sabato 31 marzo – Laboratorio Pubblico di Agricoltura e Urbanistica @ Abbiategrasso — MilanoInMovimento Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.