Quattroa’ igt Umbria Rosso Biologico

Annata: 2018

Informazioni particolari: Il vigneto è sito nella località Borgonovo il vigneto è posto a cavalca poggio con orientamento dei filari est-ovest.
L’uvaggio è al 55% Sangiovese (più cloni), 30% Ciliegiolo, 8% Canaiolo N. e 7% Aleatico.
Il sesto d’impianto, 2,7×1 m, permette un ottimale sviluppo vegetativo delle viti, annullando l’ombreggiamento sulle file.
Il Quattroà viene potato a Guyot.
Il vigneto Quattroà, come gli altri, è totalmente inerbito e gestito in biologico.
Le uve, dopo la raccolta, seguono la fermentazione: le bucce macerano nel mosto per circa 5-6 giorni, dopo di che la massa viene pressata e il mosto finisce la fermentazione in bianco (sempre in acciaio) sosta un anno e poi la si imbottiglia.

La viticoltura

Nome vigneto/i: Quattroà
Suolo: franco-sabbioso
Esposizione dei filari: est-ovest
Altitudine: 320 mt slm

Vitigno/i: Sangiovese, Ciliegiolo, Canaiolo N., Aleatico
Portainnesto/i: principalmente SO4 e su Aleatico Paulsen
Forma di allevamento: Guyot
Anno d’impianto: 2008
Densità d’impianto (ceppi/ha): ca 3.700
Produzione per ceppo (kg/pianta): ca kg 1,8 fino a 2,2 (su Ciliegiolo)
Produzione per ettaro (q/ha): ca q.li 80-90

Trattamenti (tipologia e frequenza): rame e zolfo, a seconda della stagione. In annate “normali” in media ca 5/6 trattamenti
Fertilizzanti (tipologia e frequenza): nessuno
Data inizio vendemmia: generalmente terza decade di Settembre
Modalità di vendemmia (indicare se manuale o meccanica, e se manuale indicare se in cassetta, in cassone, in rimorchio): manuale con cassette
Utilizzo di uve acquistate da terzi (se sì, in che percentuale): 0
Certificazioni (biologica, biodinamica, altro): biologica
Eventuali notizie aggiuntive inerenti la viticoltura: eventuale defogliazione in post fioritura (secondo le annate e lo stato vegetativo della pianta)

L’enologia

Modalità di diraspatura e pigiatura: diraspatura
Modalità di pressatura: con pressa orizzontale a dischi
Vinificatori in (materiale): fermentazione con macerazione su tino tronco conico in legno
Macerazione (durata e temperatura, specificare se controllata): ca 5-6 gg senza temp controllata
Anidride solforosa e/o acido ascorbico (quantità e momento di aggiunta): metabisolfito ca 3 gr/q.li in diraspatura, 1 gr/hl a fine fermentazione, 1 gr/hl ad ogni trasvaso (2 travasi)
Utilizzo di lieviti selezionati (se sì, tipologia e provenienza; indicare se i lieviti hanno una certificazione No Ogm): no, piede di fermentazione
Metodologia di stabilizzazione: nessuna
Filtraggi (se sì, tipologia): no
Chiarifiche (se sì, tipologia): no

Eventuale affinamento in acciaio (durata): 50% della massa per 7 mesi
Eventuale affinamento in botte o barrique (tipologia, capacità e  n° passaggi): 50% della massa  per 7 mesi
Eventuale affinamento in bottiglia (durata): minimo 6 mesi di norma (in questa annata meno)
Eventuali correzioni: nessuna
Uso di mosto concentrato/mosto concentrato rettificato: no
Utilizzo di concentratore: no
Pratiche di “salasso”: no
Resa uva/vino (%): ca 60/65%

Numero di bottiglie prodotte: ca

Tipologia bottiglia (borgognona, bordolese, alsaziana, albeisa etc): europea tappo fascietta
Tappo in (materiale): monopezzo Ferrari Sugheri

Destinazione delle vinacce: in campo
Produzione di grappe o distillati (si o no): no
Quantità:
Luogo e modalità di distillazione:

Le caratteristiche chimiche 2018

Titolo alcolometrico: 14,5
Acidità (g/l): 5,25
Ph: 3,6
Estratto secco (g/l):
Anidride solforosa libera (mg/l all’imbottigliamento): 16
Anidride solforosa totale (mg/l all’imbottigliamento): 40

 

PREZZO SORGENTE

Relativo alla bottiglia, indicare il prezzo sorgente compreso d’iva: € 11,00

Comments are closed.