Salvatore Magnoni

Indirizzo: Via Fratelli Magnoni, 11 – 84070 Rutino (SA)
Telefono: +39 329 8125129
Fax:
E-mail: salvatoremagnoni@primalaterra.it
Sito internet: www.primalaterra.it

Proprietario: salvatore magnoni
Possibilità di visitare l’azienda (si o no; se sì indicare in quali giorni): su prenotazione
Eventuali strutture ricettive (tipologia e n° posti): b&b 2 posti
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica): tre figli, il primo 27 anni attivamente coinvolto in vigna, cantina e manifestazioni.

Superficie coltivata totale (ettari): 11
Superficie coltivata a vigneto: 2 (+ 1 in fase di impianto)
Altre colture (quali): olivo
Eventuali prodotti acquistabili in azienda: vino e olio
Proprietà dei terreni (se una parte in affitto, specificarne l’estensione): 28 di proprietà, 1 in affitto

Enologo o responsabile di cantina (se consulente, specificarlo):
Agronomo o responsabile conduzione agricola (se consulente, specificarlo):
Lavoratori fissi (indicare il numero):
Lavoratori stagionali (indicare il numero): 1 (105 gg annue)
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori fissi:
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali: operaio tempo determinato (OTD)
Ricorso a lavoro interinale (si o no, frequenza): no

Vini prodotti (Denominazione e cru o nome di fantasia):
Primalaterra
Rosso del Ciglio

Numero totale di bottiglie prodotte (mediamente): 9.000
Vendita diretta (specificare se in azienda, mercati, fiere, e la percentuale): 20%
Vendita nella media e/o grande distribuzione (specificare la percentuale e in quali catene, per esempio Coop, Eataly, ecc.):
Totale vendite ultimo anno (solo vino, fatturato e vendita diretta): 40.000

Una breve storia dell’azienda: nasce nel 2002, con il reimpianto della vigna di mio padre e con la raccolta delle olive. Nel 2012 la ristrutturazione della cantina.

Cenni storici e geografici sul territorio (informazioni sintetiche): Mare, collina e quote di duemila metri per un territorio che è stato abitato fin dalla preistoria e in seguito da coloni e filosofi greci, eremiti bizantini, briganti e rivoluzionari.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali): il Cilento è sempre stata terra poco coltivata a livello industriale. Piccoli appezzamenti, terreni molto ripidi, terra dura e piena di pietre.

I miei principi e idealità di produttore: riassunti nel nome del vino : prima la terra

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: pericolosi

Comments are closed.