Comunicato

Comunicato

25/26/27 novembre 2022 

LA TERRA TREMA

Fiera Feroce • Vini, cibi, relazioni
al Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito

 

Abbiamo lavorato per costruire La Terra Trema 2022.
Passati tre anni, torneremo in un mondo profondamente diverso. 
Pandemia, guerre a seguire, politiche perverse, hanno portato alimento alla peggiore espressione del capitalismo finanziario e cibernetico marcando ancora di più differenze e posizioni: più povertà, più divisioni, più individualismo, più speculazione, più devastazione.
Neanche innanzi alle chiare cause di queste mille catastrofi si è fatto un passo indietro sui modi e sui rapporti di produzione. Si continua a oleare un meccanismo contorto e aberrante. Nella sopraffazione degli uni sugli altri, del cane mangia cane. 

Non abbiamo mai considerato scontato costruire La Terra Trema, men che meno in questa nuova era.  
Milano è una città che sbrana, sussume, rivende. Emblema di questo insano mercimonio, è riuscita a mercificare ogni cosa: visioni, riti conviviali, solidarietà, quartieri, questioni sociali, relazioni, cultura, uso di strade e piazze. I vini, i cibi, le agricolture, l’indotto che ne consegue, sono spesso funzionali a tutto questo.
Venirne a capo non è facile.  
Auspichiamo che La Terra Trema sia una possibilità di confronto e scambio, lontana da immaginari contadini intangibili, scanditi dai likes sulle stories quotidiane e da narrazioni gastronomiche appiattite e gonfiate dalle tendenze del momento.
La Terra Trema sia, come è stata, occasione di confronto e conflitto.  

Riconduciamo al mondo reale.  

Il clima è un caos in forma di tempesta. È stato reso ordigno che guasta i piani, stravolge, sommerge, devasta. È uno sforzo grande, chiamare il vortice con l’augurio di fronteggiarlo.  
Serve dar vita a reazioni critiche e attive, collettive, corali, riottose. Saranno le relazioni nel reale, i legami, le azioni di protesta, i no decisi, decisivi. Serve mettersi all’opera per i luoghi di tutti e tutte, per le comunità diffuse, non per gli interessi e le attività dei singoli. 

Abbiamo lavorato per costruire una parte dei presupposti a tutto questo. Lo abbiamo fatto chiamando a raccolta vecchi amici e vecchie amiche, persone con cui si è già percorsa molta strada insieme. 
Ci saranno nuovi compagni e nuove compagne di viaggio e nuove occasioni per la meraviglia. 
Con l’augurio e il piacere di ritrovarci insieme ancora una volta.  

Vieni tempesta. 

La Terra Trema
Folletto25603
Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito

La mano stringe il fulmine, il fulmine diventa pietra, l’amaranto parla col vento.
Le illustrazioni per La Terra Trema 2022 – Fiera Feroce sono un progetto manufatto di DEM.