La Gutina

Indirizzo: Mas Torres, 30 – 17751 – Sant Climent Sescebes (Girona – Catalunya) Spagna
Telefono: 0034 671 191 956
Fax: /
E-mail: info@cellerlagutina.com         
Sito internet: www.cellerlagutina.com

Proprietario: Barbara Magugliani e Joan Carles Torres
Possibilità di visitare l’azienda (si o no; se sì indicare in quali giorni): Si – organizzando la visita con avviso previo
Eventuali strutture ricettive (tipologia e n° posti): un piccolo agriturismo di 4 posti e accoglienza in casa per visite in giornata o da lontano
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica): Siamo Barbara e Joan Carles, con noi vivono 2 dei suoi 4 figli, uno aiuta volontariamente nei momenti di bisogno e l’altro si occupa degli ulivi e dell’olio ed aiuta in vigna

Superficie coltivata totale (ettari): 7,5
Superficie coltivata a vigneto: 7,5
Superficie coltivata a oliveto (ettari): 4ha
Altre colture (quali): /
Eventuali prodotti acquistabili in azienda: vino, olio, miele (in determinati momenti dell’anno) e verdure prodotte a pochi km da casa da compagni
Proprietà dei terreni (se una parte in affitto, specificarne l’estensione):
80h in proprietà, dei quali:
– 7,5ha di vigne
– 0,2ha di ulivi giovani appena piantati
– 17ha di campi affittati a un produttore locali di formaggi biologici che seminano annualmente e lascia un gregge di 250 pecore fisso a pascolare nella proprietà
– il resto è bosco di sughero e macchia mediterranea

Enologo o responsabile di cantina (se consulente, specificarlo): Barbara Magugliani e Joan Carles Torres
Agronomo o responsabile conduzione agricola (se consulente, specificarlo): Barbara Magugliani e Joan Carles Torres
Lavoratori fissi (indicare il numero): 0
Lavoratori stagionali (indicare il numero): 1
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori fissi: /
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali: P.IVA, intercambio e volontariato
Ricorso a lavoro interinale (si o no, frequenza): NO

Vini prodotti (Denominazione e cru o nome di fantasia):
bianchi: Anyet / S’Agapò (senza DO)
– rosati: La Sureda / Barbaroig / Gluglu (senza DO)

– rossi: Demontre / Murtra / Idò / Pujolet (senza DO)

– dolce: Ambre (senza DO)

Numero totale di bottiglie di vino prodotte (mediamente): 9.000
Numero totale di litri d’olio all’anno prodotti (mediamente): 600L
Vendita diretta (specificare se in azienda, mercati, fiere, e la percentuale): vino 50% diretta in azienda, olio 100%
Canali distributivi (specificare quali agenti/distributori, aree di interesse, e la percentuale): Ristoranti: provincia di Girona 20%, Barcellona e dintorni 20%, Spagna 3%. Le persone che ci distribuiscono conoscono la nostra realtà e il nostro progetto, ci visitano durante l’anno e il nostro rapporto è basato sulla fiducia. Sono piccole imprese che seguono i nostri vini e rispettano il nostro lavoro e i nostri prezzi.
Esportazione: 7% (Germania / Inghilterra / California).

Vendita nella media e/o grande distribuzione (specificare la percentuale e in quali catene, per esempio Coop, Eataly, ecc.): 0% – non siamo presenti in nessun tipo di media o grande distribuzione
Totale vendite ultimo anno (fatturato e vendita diretta): vendita 2018 vino 44.000€, olio 9.000€

Una breve storia dell’azienda:
La proprietà che ora curiamo è stata acquistata dal bisnonno di Joan Carles alla fine del 1800. È passata di generazione in generazione ed il padre di Joan Carles è stato il primo ad elaborare vino al maso per venderlo sfuso a clienti diretti e della zona. Joan Carles imparò da suo padre l’elaborazione del vino e soprattutto la passione per la vigna ed ereditò la proprietà nel 2006. Nel 2010, grazie all’incorporazione all’agricoltura di Barbara come “giovane agricoltrice” è stata ristrutturata e realizzata una nuova cantina e si è imbottigliata la prima annata. Con l’idea forte e chiara di mantenere vivo il territorio, curarlo e preservarlo attraverso l’elaborazione del vino. Il sistema di elaborazione è stato spontaneamente “non invasivo”, avendo imparato l’elaborazione del vino dal padre che non usava enologia in cantina. In vigna si lavora per mantenere il terreno vivo e fresco e far crescere le piante sane e autosufficienti. La vocazione collaborativa ci spinge a condividere esperienze ed a collaborare con diverse entità del territorio. Abbiamo firmato accordi di Custodia Agraria con il Centro di Riproduzione della Tortuga dell’Albera (per accogliere i giovani individui nati al centro) e con la Iaeden (entità ecologista locale) per il mantenimento e la recuperazione degli stagni de La Gutina.

Cenni storici e geografici sul territorio (informazioni sintetiche):
Ci troviamo nella regione dell’Alt Empurdà, tra i Pirenei ed il mar Mediterraneo. La regione è stata culla della produzione di vino già dall’epoca romana, testimoniata dalla presenza del porto e della cittadella di Empuries, strategicamente situata in mezzo alla piana empordanesa e con il porto nel golfo di Roses. Le nostre vigne si trovano a 90m s.l.m., ai piedi dell’Albera, una catena montuosa che collega i primi rilievi pireneici con il Mediterraneo. La proprietà è un mosaico di vigne, ulivi, macchia mediterranea e campi; è caratterizzata da grandi formazioni granitiche e dalla presenza di diversi monumenti megalitici risalenti al 5500 – 5000 aC (dolmen e menhirs). L’area è protetta dalla rete Natura 2000 per la presenza di tre stagni spontanei d’acqua piovana, gli stagni de La Gutina. Il terreno è prevalentemente composto da sabbie di granito e argilla, con l’eccezione di piccole zone di lavagna quarzifera.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali):
Le condizioni ambientali della nostra zona sono caratterizzate dalla presenza di un forte vento proveniente dal nord, la tramontana, che mantiene l’atmosfera sempre secca e limpida. Questo facilita molto i lavori in vigna per quanto riguarda la gestione delle malattie e dell’umidità. Le precipitazioni però, così come è purtroppo tendenza generale, sono diminuite negli ultimi 5 anni da 600l/anno a 400-450l/anno, mettendo quindi la siccità e lo stress idrico al primo posto tra i problemi da affrontare in vigna ed in cantina. Attualmente il nostro obbiettivo è aumentare la materia organica e la capacità di ritenzione idrica del terreno.
Siamo inoltre in una zona ad alto rischio d’incendio, situazione che gestiamo mantenendo il sottobosco pulito grazie al lavoro fatto dal gregge di pecore che vive nella nostra proprietà. Anche questa è una collaborazione che iniziammo nel 2011: affittiamo gli ettari di campo coltivabile ad un produttore locale di formaggio di pecora ecologico e accogliamo il gregge durante tutto l’anno, aiutandoci nel mantenimento dell’erba in vigne e nella pulizia del sottobosco.
La fauna selvaggia, cinghiali e caprioli, sono infine l’ultimo problema che dobbiamo controllare: l’abbandono delle coltivazioni in montagna ha trasformato le foreste in zone di riproduzione incontrollata soprattutto di cinghiali e la mancanza d’acqua in estate li spinge ad attaccare e mangiare le nostre vigne, che sono le prime, uniche e isolate, che trovato sul cammino.

I miei principi e idealità di produttore:
Crediamo che il vino sia un alimento fondamentale nella nostra dieta e come tale cerchiamo di elaborare un prodotto sano, nutritivo, sincero, piacevole e che trasmetta la nostra energia e soprattutto l’energia della nostra terra.
Crediamo che coltivare, comprare e mangiare sia un atto politico e cerchiamo di attuare nelle nostre scelte in vigna, in cantina e sul mercato, con etica e coerenza verso la terra e le persone. Cerchiamo di mantenere il prezzo giusto perché il nostro vino possa essere in tavola tutti i giorni e che tutto sia trasparente nelle nostre azioni.
Crediamo che sia fondamentale continuare a coltivare la terra come piccoli produttori, artigiani, famiglia, per mantenere viva la cultura e la biodiversità delle regioni.

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: Non siamo d’accordo con l’utilizzo di OGM

Comments are closed.