Barolo docg

Annata: 2015

La viticoltura

Nome vigneto/i:
Superficie (ha): 0.12
Suolo: terreno sedimentario di origine miocenica; calcareo franco-limoso
Esposizione dei filari: sud-ovest
Altitudine: 350 s.l.m.

Vitigno/i: Nebbiolo
Portainnesto/i: 420 A
Forma di allevamento: Guyot
Anno d’impianto: 2001
Densità d’impianto (ceppi/ha): 4500
Produzione per ceppo (kg/pianta): 1,5 kg
Produzione per ettaro (q/ha): 70

Trattamenti (tipologia e frequenza): Lotta integrata. Dipende dal meteo, mai frequentemente di 10 gg
Fertilizzanti (tipologia e frequenza): Concime organico derivato da compostaggio. Bassi tenori di Azoto. Autunno, dopo la caduta delle foglie.
Data inizio vendemmia: 7 ottobre
Modalità di vendemmia (indicare se manuale o meccanica, e se manuale indicare se in cassetta, in cassone, in rimorchio): manuale in cassette da 20kg
Utilizzo di uve acquistate da terzi (se sì, in che percentuale): 0
Certificazioni (biologica, biodinamica, altro): no
Eventuali notizie aggiuntive inerenti la viticoltura: maniacalità in vigna. Amiamo il nostro lavoro.

L’enologia

Modalità di diraspatura e pigiatura: meccanica in pigiadiraspatrice
Modalità di pressatura:
Vinificatori in (materiale): botti di acciao inox
Macerazione (durata e temperatura, specificare se controllata): temperatura controllata, le bucce vengono lasciate macerare per 25 giorni di cui gli ultimi 10 a cappello sommerso
Anidride solforosa e/o acido ascorbico (quantità e momento di aggiunta): solo in fase di affinamento e imbottigliamento. Cerco di stare sui 20 mg/l di solforosa libera.
Utilizzo di lieviti selezionati (se sì, tipologia e provenienza; indicare se i lieviti hanno una certificazione No Ogm): lieviti selezionati, andando a memoria il 2015 è stato fermentato con Enartis ES488
Metodologia di stabilizzazione: naturale durante l’affinamento
Filtraggi (se sì, tipologia): prefiltro a 3 micron in linea durante l’imbottigliamento
Chiarifiche (se sì, tipologia): no

Eventuale affinamento in acciaio (durata): no
Eventuale affinamento in botte o barrique (tipologia, capacità e n° passaggi): 3 anni in piccole botti di rovere francese di secondo e terzo passaggio
Eventuale affinamento in bottiglia (durata): 6 mesi
Eventuali correzioni: no
Uso di mosto concentrato/mosto concentrato rettificato: no
Utilizzo di concentratore: no
Pratiche di “salasso”: no
Resa uva/vino (%): 68

Numero di bottiglie prodotte: 750
Tipologia bottiglia (borgognona, bordolese, alsaziana, albeisa etc): albeisa
Tappo in (materiale): sughero

Destinazione delle vinacce: distillerie Mazzari e distilleria Montanaro
Produzione di grappe o distillati (si o no): no
Quantità:
Luogo e modalità di distillazione:

Le caratteristiche chimiche

Titolo alcolometrico: 14,5%
Acidità (g/l): 6,10
Ph: 3,65
Estratto secco (g/l):  30
Anidride solforosa libera (mg/l all’imbottigliamento): 20
Anidride solforosa totale (mg/l all’imbottigliamento): 90

Descrizione organolettica e libera

Il mio vino è: media trasparenza, colore granato con riflessi aranciati. Naso intenso e fine con un buon connubio tra i sentori varietali, soprattutto e la viola e la ciliegia, ed eleganti note balsamiche. Chiude una leggera nota di vaniglia. In bocca mantiene una buona freschezza, una discreta sapidità, ma è anche caldo, abbastanza morbido, tannico e robusto. Abbinamento consigliato: piccione in due cotture

PREZZO SORGENTE

Relativo alla bottiglia, indicare il prezzo sorgente compreso d’iva: € 26

Comments are closed.