Intrusa

Annata: 2018

La viticoltura

Nome vigneto/i: vigna vecchia
Superficie (ha): 00.50.00
Suolo: in prevalenza sciolto
Esposizione dei filari: est-ovest
Altitudine: sul livello del mare

Vitigno/i: Ansonica, Vermentino, Trebbiano, Malvasia
Portainnesto/i: sconosciuto
Forma di allevamento: cordone speronato
Età media delle viti: 60 anni
Densità d’impianto (ceppi/ha): originariamente 2300 piante/Ha, presenza di fallanze.
Produzione per ceppo (kg/pianta): 3 kg
Produzione per ettaro (q/ha): 50/60 Ql

Trattamenti (tipologia e frequenza): zolfo bagnabile e in polvere / Rame / bacillus t. (alla bisogna, non adottiamo una lotta a calendario ma solo su necessità)
Fertilizzanti (tipologia e frequenza): stallatico ogni 3-4 anni + sovesci
Data inizio vendemmia: 10 Settembre (media degli ultimi 3 anni)
Modalità di vendemmia (indicare se manuale o meccanica, e se manuale indicare se in cassetta, in cassone, in rimorchio): manuale in cassetta
Utilizzo di uve acquistate da terzi (se sì, in che percentuale): no
Certificazioni (biologica, biodinamica, altro): in conversione a Biologico
Eventuali notizie aggiuntive inerenti la viticoltura: la peculiarità dell’Intrusa è quella di essere costituita da uve bianche coltivate all’interno di impianti di uve rosse.

L’enologia

Modalità di diraspatura e pigiatura: deraspatrice meccanica
Modalità di pressatura: pressa pneumatica
Vinificatori in (materiale): acciaio
Macerazione (durata e temperatura, specificare se controllata): macerazione no, fermentazione a temperatura controllata a 18° C per 20 gg circa
Anidride solforosa e/o acido ascorbico (quantità e momento di aggiunta): 8 gr/hl  in ammostamento – 4 gr/hl a fine fermentazione – 4 gr/hl all’imbottigliamento
Utilizzo di lieviti selezionati (se sì, tipologia e provenienza; indicare se i lieviti hanno una certificazione No Ogm): sì, selezione italiana, no OGM Metodologia di stabilizzazione: tartarica con acido metatartarico – proteica con gel bentonite
Filtraggi (se sì, tipologia): sì, sterile a cartoni
Chiarifiche (se sì, tipologia): gel bentonite

Eventuale affinamento in acciaio (durata): 5 mesi
Eventuale affinamento in botte o barrique (tipologia, capacità e n° passaggi): no
Eventuale affinamento in bottiglia (durata): 2 mesi
Eventuali correzioni: no
Uso di mosto concentrato/mosto concentrato rettificato: no
Utilizzo di concentratore: no
Pratiche di “salasso”: no
Resa uva/vino (%): 60%

Numero di bottiglie prodotte: 1300
Tipologia bottiglia (borgognona, bordolese, alsaziana, albeisa etc): bordolese
Tappo in (materiale): bio da lavorazione della canna da zucchero

Destinazione delle vinacce: in campo
Produzione di grappe o distillati (sì o no): no
Quantità:
Luogo e modalità di distillazione:

Le caratteristiche chimiche

Titolo alcolometrico: 13% Vol  
Acidità (g/l): 5
Ph:
Estratto secco (g/l):
Anidride solforosa libera (mg/l all’imbottigliamento):  29
Anidride solforosa totale (mg/l all’imbottigliamento):  62

Descrizione organolettica e libera

Il mio vino è: sapido, molto minerale, fresco al palato e persistente

PREZZO SORGENTE

Relativo alla bottiglia, indicare il prezzo sorgente compreso d’iva: € 7

Eventuali altre considerazioni: la selezione delle uve avviene per oltre il 60% da singole viti impiantate all’interno di impianti di uve rosse, da qui nasce il nome “intrusa” che sta ad indicare l’anomalia della presenza di uve bianche all’interno di filari di uva rossa.

Comments are closed.