Menfi doc Inzolia Dietro le Case

Annata: 2017

La viticoltura

Nome vigneto/i: Dietro le Case
Suolo: Profondo, di media tessitura e con un buon drenaggio, prevalentemente calcareo, con una buona frazione argillosa e abbondante scheletro ciottoloso. Ottima presenza di minerali
Esposizione dei filari: Est-Ovest
Altitudine: 50-60 metri slm

Vitigno/i: Inzolia
Portainnesto/i: 1103 P e 140R
Forma di allevamento: pezzo e spalla
Età media delle viti: 50 anni
Densità d’impianto (ceppi/ha): 3.000
Produzione per ceppo (kg/pianta): 1,5
Produzione per ettaro (q/ha): 45

Trattamenti (tipologia e frequenza): un paio di trattamenti di zolfo ramato, tre di scorrevole. La frequenza è quando serve, cioè quando lo richiedono le condizioni atmosferiche e l’accrescimento dei germogli. Difficilmente lo zolfo viene passato dopo l’inizio di giugno, perché c’è troppo caldo.
Fertilizzanti (tipologia e frequenza): Sovescio, 1 volta l’anno
Data inizio vendemmia: 20/08/2017
Modalità di vendemmia (indicare se manuale o meccanica, e se manuale indicare se in cassetta, in cassone, in rimorchio): manuale in cassetta
Utilizzo di uve acquistate da terzi (se sì, in che percentuale): no
Certificazioni (biologica, biodinamica, altro): Biologica, certificata da Suolo e Salute

L’enologia

Modalità di diraspatura e pigiatura: utilizzo di una pigiadiraspatrice
Modalità di pressatura: pressa soffice pneumatica a polmone
Vinificatori in (materiale): acciaio
Macerazione (durata e temperatura, specificare se controllata): no
Anidride solforosa e/o acido ascorbico (quantità e momento di aggiunta): solforosa 6 g/q.le + ascorbico 2 g/q.le al momento della pigiatura, ulteriore aggiunta di solforosa 6 g/q.le a fine fermentazione
Utilizzo di lieviti selezionati (se sì, tipologia e provenienza; indicare se i lieviti hanno una certificazione No Ogm): fermentazione spontanea
Metodologia di stabilizzazione: a freddo
Filtraggi (se sì, tipologia): sgrossante, a cartone
Chiarifiche (se sì, tipologia): no

Eventuale affinamento in acciaio (durata): 6 mesi, con batonnages settimanali
Eventuale affinamento in botte o barrique (tipologia, capacità e n° passaggi): no

Eventuale affinamento in bottiglia (durata): 4 mesi
Eventuali correzioni: solforosa all’imbottigliamento 2 g/hl
Uso di mosto concentrato/mosto concentrato rettificato: no
Utilizzo di concentratore: no
Pratiche di “salasso”: no
Resa uva/vino (%): 60%

Numero di bottiglie prodotte: 3.500
Tipologia bottiglia (borgognona, bordolese, alsaziana, albeisa etc): borgognona
Tappo in (materiale): sughero

Destinazione delle vinacce: distilleria
Produzione di grappe o distillati (si o no): no
Quantità:
Luogo e modalità di distillazione:

Le caratteristiche chimiche

Titolo alcolometrico: 13%
Acidità (g/l): 5,10
Ph: 3,22
Estratto secco (g/l): 20,50
Anidride solforosa libera (mg/l all’imbottigliamento): 11
Anidride solforosa totale (mg/l all’imbottigliamento): 31

Descrizione organolettica e libera

Il mio vino è: Giallo paglierino brillante, sprigiona un intenso bouquet di ginestra e fiori di camomilla, con ricordi fruttati di mela gialla e note balsamiche di timo. In bocca è sapido, pieno e piacevolmente morbido, con sentori spiccatamente minerali.

PREZZO SORGENTE

Relativo alla bottiglia, indicare il prezzo sorgente compreso d’IVA: € 13,00

Comments are closed.