Valtènesi doc La Botte Piena

Annata: 2013

La viticoltura

Nome vigneto/i: vigneto 1998
Suolo: di origine morenica, tendenzialmente sabbioso, con vene argillose, buona dotazione di scheletro, inerbito
Esposizione dei filari: Sud-Est
Altitudine: 280 metri s.l.m.

Vitigno/i: Groppello 80%, Barbera, Sangiovese e Marzemino 20%
Portainnesto/i: 420A, SO4, 1103 Paulsen
Forma di allevamento: guyot
Età media delle viti: 18-60 anni
Densità d’impianto (ceppi/ha): 4.350 ceppi/ha
Produzione per ceppo (kg/pianta): 2-2,5 kg circa
Produzione per ettaro (q/ha): 80 Q.li

Trattamenti (tipologia e frequenza): trattamenti di copertura a base di rame e zolfo, in numero variabile a seconda dell’andamento stagionale, nessun trattamento antibotritico né diserbante.
Fertilizzanti (tipologia e frequenza): utilizzo esclusivo di concimi organici di origine animale (letame di cavallo) distribuiti a fine inverno, inizio primavera.
Data inizio vendemmia: ultima decade di Settembre
Modalità di vendemmia (indicare se manuale o meccanica, e se manuale indicare se in cassetta, in cassone, in rimorchio): manuale in rimorchio
Utilizzo di uve acquistate da terzi (se sì, in che percentuale): no
Certificazioni (biologica, biodinamica, altro): in conversione BIO

Eventuali notizie aggiuntive inerenti la viticoltura: i terreni sono coltivati con inerbimento integrale; cimature leggere 1 o 2 volte nel periodo di maggiore sviluppo vegetativo e a seconda della vigoria della pianta; al bisogno leggere sfogliature in prossimità del grappolo nel periodo pre-vendemmia per favorirne la sanità, diradamento dei grappoli a fine invaiatura se necessario per migliorare l’equilibrio e non creare stress della pianta, e per favorire una maturazione omogenea. Il nostro vigneto è protetto con reti antigrandine “a grembiule” disposte in verticale sul lato ovest di ogni filare.

L’enologia

Modalità di diraspatura e pigiatura: pigiadiraspatrice orizzontale a rulli gommati
Modalità di pressatura: pressa a polmone cilindrico in gomma tipo wilmess
Vinificatori in (materiale): acciaio e cemento
Macerazione (durata e temperatura, specificare se controllata): macerazione di 4-5 giorni, la fermentazione avviene senza controllo di temperatura, normalmente a 25-28°C
Anidride solforosa e/o acido ascorbico (quantità e momento di aggiunta): alla pigiatura aggiunta di metabisolfito potassico nell’ordine di 4-6 g/hl di pigiato; all’imbottigliamento secondo la necessità.
Utilizzo di lieviti selezionati (se sì, tipologia e provenienza; indicare se i lieviti hanno una certificazione No Ogm): sì , lieviti Bayanus Fermol rouge (AEB) certificati OGM free
Metodologia di stabilizzazione: naturale
Filtraggi (se sì, tipologia): eventuale filtrazione sgrossante a cartoni appena prima dell’imbottigliamento su parte della massa
Chiarifiche (se sì, tipologia): chiarifica con proteine vegetali e bentonite in prossimità dell’imbottigliamento

Eventuale affinamento in acciaio (durata): 7-8 mesi
Eventuale affinamento in botte o barrique (tipologia, capacità e n° passaggi): no
Eventuale affinamento in bottiglia (durata): 6 mesi
Eventuali correzioni: no
Uso di mosto concentrato/mosto concentrato rettificato: no
Utilizzo di concentratore: no
Pratiche di “salasso”: parte delle uve impiegate per La Botte Piena provengono dalla prima svinatura del Chiaretto, possiamo quindi considerare che le uve subiscono un salasso di circa 10-15% di media.
Resa uva/vino (%): 65%

Numero di bottiglie prodotte: 10.000
Tipologia bottiglia (borgognona, bordolese, alsaziana, albeisa etc): bordolese
Tappo in (materiale): sughero (Diam5)

Destinazione delle vinacce: distillazione
Produzione di grappe o distillati (si o no):
Quantità:
Luogo e modalità di distillazione: c/o Distilleria Peroni Maddalena – Gussago, distillazione in caldaiette di rame

Le caratteristiche chimiche

Titolo alcolometrico: 12,80%
Acidità (g/l): 5,60
Ph: 3,50
Estratto secco (g/l): 28,50
Anidride solforosa libera (mg/l all’imbottigliamento): 28
Anidride solforosa totale (mg/l all’imbottigliamento): 65

Descrizione organolettica e libera

Il mio vino è: colore rosso rubino scarico come tipico per il Groppello. Profumi intensi di spezie e sottobosco; delicato e snello al palato, fruttato fragrante e tipicamente varietale (fragola e piccoli frutti rossi), pepe nero sul finale sostenuto da una buona acidità. Sa bere anche fresco per un sorso gradevole e non impegnativo.

PREZZO SORGENTE

Relativo alla bottiglia, indicare il prezzo sorgente (compreso d’iva): € 8,00

Eventuali altre considerazioni: un vino che esalta le caratteristiche tipiche del nostro vitigno autoctono, il Groppello. La tecnica di vinificazione, con un’estrazione molto delicata, permette di ottenere un vino fresco ed accessibile, conservando le note speziate che caratterizzano la varietà senza appesantire il sorso.

Comments are closed.