miele

numero alveari: 40 + nuclei
tipi di miele prodotti e dove (ubicazione alveari): ciliegio, acacia, millefiori, castagno, tiglio, melata d’abete, erba medica. Ubicazione sui colli lecchesi per tutti i mieli tranne che l’erba medica raccolta in concomitanza degli appennini pavesi. Non tutti i mieli sono prodotti ogni anno.
pratica il nomadismo: solo su una percentuale di alveari e comunque non per seguire le fioriture ma solo per avere mieli differenti
quantità di miele prodotta: mediamente 15 kg ad alveare
tipo di certificazione posseduta (biologico, biodinamico, nessuna, altre): inizio iter per certificazione biologica CCPB
trattamenti sanitari (principi attivi e frequenza): acido ossalico e formico. 1 o massimo 2 volte l’anno
tipo di arnia: DB10
provenienza api regine: azienda biologica toscana per partire
le sostituisco ogni: non sostituisco regine se non per questioni sanitarie. Viene sostituita naturalmente dalle api per vecchiaia
le allevo (quantità): allevo regine personalmente per nuovi nuclei da cella reale di cambio o sciamatura
le acquisto da allevatore (quantità): solo in caso di problemi sulle fecondazioni

Modalità di allontanamento delle api dai melari: apiscampo
operazioni in mieleria deumidificazione miele (si/no, quando): si se umido da misurazione
disopercolatura (manuale/meccanica): manuale
tipo di estrazione (centrifuga, pigiatura, scolatura, ecc): centrifuga
uso della pompa (si/no, tipo): no
tipo di filtro usato (a sacco, a rete, ecc): calza a rete

modalità di decantazione:
stoccaggio (fusti da 300 kg, fustini da 25 kg, vasetti): in maturatore inox fino all’invasettamento
Max temperatura usata nel ciclo di produzione (camera calda): temperatura ambiente inferiore ai 30 °C
invasettamento (manuale/meccanico): manuale

Descrizione organolettica e libera

Il mio miele è: miele 2018
Acacia: miele uniflora ad elevata purezza, sentore di cera, setoso al palato con reminiscenze di vanillina. Cristallizza dopo diversi anni.
Tiglio: miele non prettamente uniflorale perchè leggermente concomitante alla melata d’abete che non disturba il gusto al palato, anzi ammorbidisce il sapore balsamico e pungente dei fiori di tiglio con un finale dolce e rotondo. Cristallizza normalmente nell’arco di pochi mesi; a causa della melata di bosco la cristallizzazione dovrebbe essere leggermente prorogata.
Castagno: miele tipico dei colli lecchesi, persistente, forte e con nota prevalentemente amara. Cristallizza dopo diversi anni.
Millefiori: miele completo, contenente percentuali di tutte le essenze floreali della stagione. La presenza gustativa del nettare di ailanto, molto persistente sul finale, è totalmente assente all’inizio ove le note dei mieli tardo primaverili sono preponderanti. Cristallizzazione da verificare.
Erba medica: miele dolce e delicato tipico delle leguminose. A differenza dell’acacia si nota la sfumatura fruttata che porta con se una leggera acidità. Cristallizza in poche mensilità.

PREZZO SORGENTE

Prezzo sorgente (vasetto da 1 kg) dei mieli indicati: Vasi da 640 g
Acacia 11 euro
Millefiori 9 euro
Castagno 11 euro
Tiglio 10 euro
Erba medica 11 Euro

Comments are closed.