Tenuta Diavoletto

Indirizzo: Via Tombetta 289 47032 Bertinoro Forli/Cesena
Telefono: 3355268120
Fax: 0543/950078
E-mail: tenutadiavoletto@gmail.com
Sito internet: www.tenutadiavoletto.com

Proprietario: Maximilian Girardi e Mitzi Becattini
Possibilità di visitare l’azienda: si; su prenotazione
Eventuali strutture ricettive: n° 6 posti
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica): Madre Mitzi: vigna,ospitalità e responsabile formazione , padre Gerhard, lavori vigna e vendita vini. Figlio Maximilian responsabile dell’azienda con il fratello Matthias che aiuta nella vigna e disegna le etichette e comunicazione visiva.

Superficie coltivata totale: 22
Superficie coltivata a vigneto: 9.8
Altre colture (quali): Ulivi
Eventuali prodotti acquistabili in azienda: Vino e olio
Proprietà dei terreni (se una parte in affitto, specificarne l’estensione): Proprietà 5.5Ha e il resto affitto

Enologo o responsabile di cantina (se consulente, specificarlo): Giovanni Brighi Enologo (Consulente)
Responsabile conduzione agricola : Maximilian Girardi
Lavoratori fissi (indicare il numero): 0
Lavoratori stagionali (indicare il numero): 9
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali: agricolo
Ricorso a lavoro interinale: no

Vini prodotti (Denominazione e cru o nome di fantasia):
Sangiovese PRIMIPASSI
Sangiovese A.MARE
Sangiovese SATIRELLO
Trebbiano IDI DI MARZO
Bianco frizzante NOTE BLU
Albana secco Docg CINQUECENTO

Numero totale di bottiglie prodotte: (15000)
Vendita diretta in azienda:
Vendita nella media e/o grande distribuzione: No
Totale vendite ultimo anno (solo vino, fatturato e vendita diretta): 40.000

Una breve storia dell’azienda: Abbracciata da pregiati vigneti, situata su una dolce collina che guarda il mare, la rocca di Bertinoro e Polenta, tappa dell’esule Dante, sorge, lungo la Strada dei Vini e dei Sapori, di cui tappa fondamentale è la Tenuta Diavoletto.
Gestita oggi dalla famiglia Girardi, questa azienda concentra la sua attenzione su un’attività vitivinicola, sintesi di tecniche manuali e di esperienze maturate da viticoltori che curano le vigne da tre generazioni. Grande rispetto per la natura.

Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali): L’ambiente suggestivo, ricco di storia e di cultura in cui sorge l’azienda, fu eletto fin dai romani e poi dai bizantini, luogo ideale per la viticoltura e la produzione di eccellenti vini.
Nel rispetto di questo prestigioso passato, è stato scelto di recuperare le viti storiche con le loro uve di ottima qualità, evitando così di cancellare dei sapori affermati.

I miei principi e idealità di produttore: Rispetto del prossimo e salvaguardia del territorio.
Alta Qualità del prodotto e rispetto dell’ambiente e senza utilizzare diserbanti.

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: No OGM

Comments are closed.