Podere Casa Schizzati

Indirizzo: via Remitaggio 2, 43038 Sala Baganza (PR)
Telefono: 3406793853
Fax: 0236560406
E-mail: info@casaschizzati.it
Sito internet: www.casaschizzati.it

Proprietario: Ilaria Barattini
Possibilità di visitare l’azienda (si o no; se sì indicare in quali giorni): sempre su appuntamento
Eventuali strutture ricettive (tipologia e n° posti): /
Descrizione del nucleo famigliare e loro coinvolgimento nelle attività agricole (descrizione sintetica): compagno e compagna

Estensione terreni (ha, proprietà/affitto): proprietà ha 15
Superficie coltivata (ha, altitudine): ha 9
Tipo di conduzione (proprietà/affitto/altro): proprietà
Tipo di coltivazione (convenzionale, integrato, biologico, biodinamico, con o senza certificazione, in conversione, altre particolarità): biologica
Tipo di allevamento (convenzionale, integrato, biologico, biodinamico, con o senza certificazione, in conversione, altre particolarità): tutela della biodiversità del Suino Nero di Parma allevato allo stato semi brado
Eventuali società di certificazione: suolo e salute
Eventuale laboratorio di analisi utilizzato:

Consulenti:
Lavoratori fissi (indicare il numero): /
Lavoratori stagionali (indicare il numero): 0,3
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori fissi: /
Tipologia di contratto di lavoro utilizzata per i lavoratori stagionali: a chiamata
Ricorso a lavoro interinale (si o no, frequenza):

Vendita diretta in azienda (specificare si o no): si
Vendita nella media e/o grande distribuzione (specificare si o no e se si in quali catene): no
Totale vendite ultimo anno (solo salumi, fatturato e vendita diretta): € 100.000

Una breve storia dell’azienda:
Cenni storici e geografici sul territorio (informazioni sintetiche): cascinale della metà dell’Ottocento, erano le stalle dei principi del Ferlaro (tenuta di Maria Antonietta) passate poi ai principi di Carrega. Siamo nella zona pedemontana a 200mt di altitudine.
Condizioni ambientali del posto e dell’area di produzione (eventuali rischi ambientali): siamo riusciti a realizzare un’agricoltura sostenibile all’interno del Parco Regionale dei Boschi di Carrega; con l’agricoltura biologica l’allevamento allo stato brado siamo riusciti a non alterare la fauna locale. I recinti sono studiati per permettere ai camosci di entrare ed uscire liberamente.

I miei principi e idealità di produttore: razza antica, riscoperta dei prodotti e delle lavorazioni antiche, rispetto del benessere animale e riscoperta dei gusti autentici. Per esempio coltiviamo le fragole in pieno campo e non in serra, il gusto è completamente diverso …

La mia opinione sull’utilizzo di OGM: non ho una conoscenza tale del problema per potere emettere dei giudizi sia positivi che negativi. Non ho ancora capito se sono un male necessario o evitabile. Dove posso non li uso.

Comments are closed.