Venerdì 18 novembre 2016 | Per sempre partigiano. Un libro di Pino Tripodi | Presentazione e cena

15

Written by:

In vista della decima edizione de La Terra Trema | Anno 2016

• VENERDI 18 NOVEMBRE 2016 •

La Terra Trema, Antica Osteria Del Ponte, La Ratera e l’Associazione Amici della Biblioteca di Cassinetta presentano
Un libro di Pino Tripodi edito da DeriveApprodi (2016)

PER SEMPRE PARTIGIANO

 

Alle 19 presso lo Spazio Polifunzionale
Piazza Graziano Negri 3, Cassinetta di Lugagnano (MI)

PRESENTAZIONE DEL LIBRO E APERITIVO

PARTECIPANO
PINO TRIPODI – Autore
CLAUDIO SOLITO – Vignaiolo, La Viranda (Calamandrana, AT)
SALVATORE GAROFALO – Antica Osteria Del Ponte, La Ratera
FOLLETTO25603 – La Terra Trema

 

A seguire presso l’Antica Osteria Del Ponte
con i vini offerti dall’Azienda Agricola La Viranda (Calamandrana, MI)

CENA SU PRENOTAZIONE

• Antipasto •
Salumi misti con pan fritto preparato con farine locali biologiche
Vino | Libertario Rosso 2014

• Primo •
Risotto Carnaroli alla zucca, noci, maggiorana e fonduta di taleggio
Vino | Libertario Rosso 2014

• Secondo •
Asado di castrato di razza piemontese dei Baroni di Abbiategrasso
al Santa Libera con patate rosse dell’Aia di Cassinetta, radicchio e marroni
Vino | Santa Libera 2009

• Dolce •
Tortino caldo di cioccolato Caraibe di Valhrona
e burro dolce di Normandia dal cuore morbido
Vino | Moscato 2015

35€

Per prenotazioni:
Antica Osteria Del Ponte
Tel 029420034
prenotazioni@anticaosteriadelponte.it
Piazza Graziano Negri 9, Cassinetta di Lugagnano (MI)

 

Per sempre partigiano

Pino Tripodi
L’insurrezione di Santa Libera

«1946, l’insurrezione di Santa Libera in Piemonte: la biografia narrativa del partigiano che l’ha guidata»

Agosto 1946. L’insurrezione partigiana di Santa Libera, tra Langhe e Monferrato, è l’ultimo tentativo di fare lo sgambetto alla storia prima che l’Italia si infili definitivamente nel suo tunnel democristiano. Una vicenda a torto ritenuta minore viene diseppellita con un linguaggio che immerge il lettore nella vera vita, non in quella che evapora nei fumi della retorica dell’antifascismo canonico. La narrazione mette a nudo passioni, idee, sentimenti, esistenze che somigliano a quelle di tante pagine sbranate in altri spazi e in altri tempi della storia. Ci porta su quelle tracce di passato ancora capaci di parlare al presente.

persemprebassa

 

 

Last modified: 9 novembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *